Posts Tagged guida Capodistria

La Thomson Majesty a Capodistria

Di solito lavoro quando ci sono le navi da crociera a Capodistria. Come guida. Oggi invece ho avuto un po di tempo libero. Una lunga storia… l’agenzia che ha gestito le gite oggi non è quella, con la quale lavoro io. E cosi ho avuto un po di tempo per fare una passegiata a Capodistria e scatare qualche foto.

Il comune di Capodistria ha fatto una buona cosa. Nei giorni quando ci sono navi grandi del genere, nella città ci sono delle bansarelle dove si presentano varie comunita locali, villaggi, agriturismi, contadini ecologici, etc. Cosi i turisti globali possono incontrare l’offerta locale e unica.

Ancora un po di programma culturale…

E una fetta di prosciutto…

E poi di nuovo fino al porto a salutare gli amici, che oggi dovevano sgobbare. Vabbe, almeno hanno guadagnato.


Lo sapete qual’è il più grande vantaggio di Capodistria? Dicciamocelo… è solo una notte di rotta distante da Venezia. E ogni grande nave da crociera che entra nel Adriatico deve andare a Venezia. E Capodistria è cosi vicina. Si spende poco carburante, e si aggiunge un altro paese nell’itinerario. Oltre all’Italia e la Croazia anche la Slovenia. Sembra un po di più, no? Infatti lo è… percio prevedo un buon futuro per il turismo di questo genere per Capodistria. Se non ci sara qualche brutta sorpresa ovviamente… speriamo di no!

Annunci

Lascia un commento

Alcune foto-impresioni da Costabona, Capodistria

Oggi sono andato a Costabona a prepararmi per un gruppo, che la visitera sabato e ci ho scattato anche alcune foto. Costabona si trova vicino a Capodistria.

Lascia un commento

Esplorando l’entroterra istriano

In questi giorni ho lavorato con un bel gruppo di Pugliesi. Abbiamo visitato le grotte di Postumia, Lubiana, Capodistria, Pirano e Costabona. Delle altre forse ne avete già sentito parlare, ma Costabona? Questo è un villaggio nel entroterra istriano, e a differenza delle altre città che abbiamo visitato ho voluto fare vedere agli ospiti anche un po, com’è che si vive in campagna. E credo che tra tutti i luoghi, Costabona li è piaciuta di più.

Queste immagini le ho girato qualche mese fa. Infatti e il primo video che ho fatto. Alcune immagini sono anche dal villaggio che ho menzionato prima, gli altri sono invece Padna, San Pietro e altri. Si può vedere, che sono dei bei posti. Alcuni ospiti hanno anche detto, che hanno l’impressione come s e stessero in Italia e ho commentato, che il bel paese non finisce necessariamente al confine ma può andare anche oltre. Infatti questi ospiti, venendo da cosi lontano non conoscevano bene la dinamica e interessante storia di questa penisola e sono rimasti un po sorpresi da quanto l’Istria abbia un carattere anche italiano, oltre che sloveno, croato e anche un po austriaco.

Se non la conoscete ancora l’Istria è una bellissima regione da esplorare. Da soli o con una guida. A dire soltanto per esempio che il sesto anfiteatro romano più grande si trovi a Pola nel sud della penisola istriana. O che ci si può mangiare dei eccellenti tartufi neri, bere del ottimo refosco e ascoltare musica jazz a Grisignana, un villaggio artistico…

Lascia un commento