Escursioni dal molo passeggeri di Capodistria

In questo periodo ho finalmente un po di tempo per scrivere qualche cosa sul mio blog. Sto anche lavorando su un altro sito, che si occupa di escursioni, che partono dal molo passeggeri di Capodistria. Vi sono circa 50 navi da crociera che arrivano a Capodistria ogni anno nei ultimi anni e le visite guidate dei gruppi da queste navi sono diventate lavoro per molte guide turistiche della zona includendo anche me. Ci sono stati anche parecchi Italiani con quali ho lavorato.

Norwegian Jade

Norwegian Jade

Vi sono moltissime escursioni interessantissime, che si possono fare partendo da Capodistria. Probabilmente le più famose e gettonate sono le Grotte di Postumia, une delle grotte più grandi aperte al pubblico nel mondo e sicuramente le più grandi e pittoresche in Europa. Sicuramente una destinazione da vistare una volta nella vita.

Il brillante - simbolo delle Grotte di Postumia

Il brillante – simbolo delle Grotte di Postumia

Di recente sta avendo molto successo anche l’escursione a Lubiana, la capitale della Slovenia. Essa e diventata molto conosciuta tra gli Italiani. Dalla mia esperienza posso dire che moltissimi turisti sono rimasti sorpresi da questa città. Suppongo sopratutto perché le aspettative errano differenti e invece hanno trovato una città pulita, pittoresca, vivace e ben organizzata. Lonely Planet America ha messo nel 2014 Lubiana tra i 10 posti da vistare in Europa.

Il simbolo di Lubiana

Il simbolo di Lubiana

Vi sono poi molte altre escursioni che si possono fare da Capodistria. Tra le più gettonate sono: Il Lago di Bled, le Frotte di San Canziano, Lipizza, il vilaggio di Cristole e Pirano.

Per trovare più informazioni riguardo a queste escursioni si può visitare il sito http://www.kopershoreexcursions.com E il sito su quale sto lavorando ed è anche l’agenzia per quale faccio queste visite guidate. Magari un giorni ci incontriamo?

Annunci

Lascia un commento

La Thomson Majesty a Capodistria

Di solito lavoro quando ci sono le navi da crociera a Capodistria. Come guida. Oggi invece ho avuto un po di tempo libero. Una lunga storia… l’agenzia che ha gestito le gite oggi non è quella, con la quale lavoro io. E cosi ho avuto un po di tempo per fare una passegiata a Capodistria e scatare qualche foto.

Il comune di Capodistria ha fatto una buona cosa. Nei giorni quando ci sono navi grandi del genere, nella città ci sono delle bansarelle dove si presentano varie comunita locali, villaggi, agriturismi, contadini ecologici, etc. Cosi i turisti globali possono incontrare l’offerta locale e unica.

Ancora un po di programma culturale…

E una fetta di prosciutto…

E poi di nuovo fino al porto a salutare gli amici, che oggi dovevano sgobbare. Vabbe, almeno hanno guadagnato.


Lo sapete qual’è il più grande vantaggio di Capodistria? Dicciamocelo… è solo una notte di rotta distante da Venezia. E ogni grande nave da crociera che entra nel Adriatico deve andare a Venezia. E Capodistria è cosi vicina. Si spende poco carburante, e si aggiunge un altro paese nell’itinerario. Oltre all’Italia e la Croazia anche la Slovenia. Sembra un po di più, no? Infatti lo è… percio prevedo un buon futuro per il turismo di questo genere per Capodistria. Se non ci sara qualche brutta sorpresa ovviamente… speriamo di no!

Lascia un commento

Siccità anche in Istria

Credo, che una buona guida turistica si deve mantenere in forma. Cosi sono andato a camminare fino a Strugnano, dove ho scattato questa foto. Sull’orizzonte si vede Pirano. E si vede anche come tutto e secco. Hanno detto pero, che nei prossimi giorni piove. Era ora! Sono giò contento al pensiero che belle foto che verrano, quando sarà tutto verde. Ho cominciato a fotografare di recente!

Lascia un commento

San Giorgio, patron di Pirano

Oggi ho avuto un bel gruppo di Trevigiani a Pirano. Il duomo di Pirano, il duomo di San Giorgio, di solito è chiuso. Cioè ci si può vedere dentro, ma non ci si può entrare. Di solito. Ma oggi appena finita le messa, ci siamo entrati e sono riuscito a scattare questa foto della belissima statua di San Giorgio, che si trova lì. Non sono però ancora riuscito a capire come mai, quelli della Chiesa, essendo più conservativi, hanno lasciato, che la principessa Margherita mostri cosi il seno…

Lascia un commento

Alcune foto-impresioni da Costabona, Capodistria

Oggi sono andato a Costabona a prepararmi per un gruppo, che la visitera sabato e ci ho scattato anche alcune foto. Costabona si trova vicino a Capodistria.

Lascia un commento

Pranzo al castello di Bled

Ieri ho avuto un gruppo di emiliani, anzi, con un altra guida ne abbiamo avuto due pullman. Siamo partiti da Portorose per visitare prima Lubiana per circa un ora e mezza e poi siamo partiti per Bled. Li abbiamo avuto il pranzo al castello e dopo mangiato abbiamo fatto un giro panoramico intorno al lago e dopo avuto ancora un ora di tempo libero nel centro della cittadina. Infine ritorno a Portorose.

L'isola di Bled

E’ la prima volta che ho pranzato sul castello di Bled. Quello è senz’altro uno dei posti più chic della Slovenia dove mangiare. E ho mangiato anche bene con il dolce tipico per Bled infine… la panna-crema. Dal castello ce una strepitosa vista sul lago con la isoletta. Da vedere ci soni poi la cappella del castello, il museo, il negozietto coi souvenir, un’enoteca e un piccolo museo della stampa. E quando non fa troppo freddo ce anche un bar all’aperto. Insomma, il castello di Bled è uno dei luoghi migliori da includere in un itinerario in Slovenia.

Se avreste bisogno di di guide turistiche per la Slovenia vi consiglio di cercarle nell’Istria Slovena. Questa zona è infatti una zona bilingue italo-slovena e le guide da queste parti parlano fluentemente l’italiano, hanno esperienza, conoscono bene la cultura italiana, ma sono comunque delle guide slovene per la Slovenia. Le si può trovare anche tramite il sito www.guidaslovenia.com. E auguri per il 2012!

Lascia un commento

Esplorando l’entroterra istriano

In questi giorni ho lavorato con un bel gruppo di Pugliesi. Abbiamo visitato le grotte di Postumia, Lubiana, Capodistria, Pirano e Costabona. Delle altre forse ne avete già sentito parlare, ma Costabona? Questo è un villaggio nel entroterra istriano, e a differenza delle altre città che abbiamo visitato ho voluto fare vedere agli ospiti anche un po, com’è che si vive in campagna. E credo che tra tutti i luoghi, Costabona li è piaciuta di più.

Queste immagini le ho girato qualche mese fa. Infatti e il primo video che ho fatto. Alcune immagini sono anche dal villaggio che ho menzionato prima, gli altri sono invece Padna, San Pietro e altri. Si può vedere, che sono dei bei posti. Alcuni ospiti hanno anche detto, che hanno l’impressione come s e stessero in Italia e ho commentato, che il bel paese non finisce necessariamente al confine ma può andare anche oltre. Infatti questi ospiti, venendo da cosi lontano non conoscevano bene la dinamica e interessante storia di questa penisola e sono rimasti un po sorpresi da quanto l’Istria abbia un carattere anche italiano, oltre che sloveno, croato e anche un po austriaco.

Se non la conoscete ancora l’Istria è una bellissima regione da esplorare. Da soli o con una guida. A dire soltanto per esempio che il sesto anfiteatro romano più grande si trovi a Pola nel sud della penisola istriana. O che ci si può mangiare dei eccellenti tartufi neri, bere del ottimo refosco e ascoltare musica jazz a Grisignana, un villaggio artistico…

Lascia un commento

Older Posts »